Torta Pavlova

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredienti

Modifica Porzioni:
160 ml Albume d'uovo a temperatura ambiente
220 g Zucchero semolato
1 cucchiaino Aceto di vino bianco
15 g Amido di mais
un pizzico Sale
3 g Lievito istantaneo
300 ml Panna fresca
Lamponi
Mirtilli
More

Informazioni nutrizionali

258,18
Calorie
13,35 g
Grassi
3,30 g
Proteine

Torta Pavlova

ricetta classica

Caratteristiche:
  • Senza Glutine
  • 2 ore 30 min
  • Porzioni 8
  • Media

Ingredienti

Indicazioni

Condividi

La torta pavlova è un dolce a base di meringa, panna e frutta fresca, di origine australiana e neozelandese, creata in onore della ballerina Anna Pavlova. Si capisce come la grazia e la leggiadria di questa ballerina abbia ispirato questa torta così delicata e soffice.

La torta pavlova è un dolce morbido, fresco e leggero, adatto alla stagione estiva: una base di meringa francese, croccante fuori e morbida dentro, sostiene un cuore di panna montata ed è guarnita con mirtilli, lamponi e more.

Molti sostituiscono la panna originaria con creme più pesanti a base di mascarpone o latte condensato, che sostengono meglio la frutta. Vi consiglio però di provare la ricetta originale a base di panna montata, perché con una crema più pesante si perderebbe la consistenza impalpabile originaria. Per sostenere meglio la frutta, è sufficiente scegliere frutti di bosco, che pesano poco e non sprofondano nella panna. Inoltre, il loro gusto leggermente acidulo si sposa alla perfezione con la dolcezza della meringa e la cremosità della panna.

La torta pavlova è una torta così sontuosa che si presta a compleanni e anniversari importanti. Anche senza un’occasione importante, vi consiglio di provarla, se non l’avete ancora fatto e di abbinare ad essa  un vino dolce aromatico ben equilibrato come un Alto Adige moscato rosa.

Se amate particolarmente i dolci a base di meringa, provate anche la Lemon meringue pie.

 

Passaggi

1
Fatto

Per realizzare la torta Pavlova, come prima cosa, polverizzate lo zucchero semolato con l'aiuto di un robot da cucina. Mettete in una ciotola gli albumi. Per assicurarvi che non rimangano tracce di tuorlo, potete rompere le uova in un altro piatto e poi trasferire gli albumi nella ciotola. In un'altra ciotola, mescolate lo zucchero polverizzato con l'amido di mais e il lievito per dolci e tenete a portata di mano l'aceto. Montate gli albumi con un pizzico di sale a neve ben ferma e poi cominciate ad aggiungere le polveri, unendo una piccola quantità per volta. Fatele assorbire bene prima di aggiungerne ancora. Quando avete unito circa i tre quarti delle polveri, versate l'aceto e poi finite di aggiungere le polveri. Otterrete così un composto cremoso e sodo.

2
Fatto

Disegnate su un foglio di carta da forno un cerchio dal diametro di 20 cm, rigirate il foglio e disponetelo su una teglia da forno, Spalmate il composto su tutta la superficie del cerchio e create dei bordi tutt'intorno aiutandovi con 2 cucchiai.

3
Fatto

Accendete il forno in modalità statica a 120°. Rifinite i bordi con l'aiuto di una spatola e lasciate cuocere per un'ora e mezza. Trascorso il tempo necessario, spegnete il forno e lasciate raffreddare completamente senza aprire il forno. Potete tenerla in forno per tutta la notte.

4
Fatto

Il mattino seguente, tirate fuori la meringa dal forno e disponetela con molta delicatezza sul piatto di portata. Montate la panna senza zuccherarla e con questa riempite la base di meringa. Concludete decorando a piacere con mirtilli, lamponi e more. Ecco pronta la vostra pavlova da servire a fette!

Vania

sformato di mais e peperoni 0
precedente
Sformato di Mais e Peperoni
involtini di peperoni al tonno e caprino 0
prossimo
Involtini di Peperoni al Tonno e Caprino
sformato di mais e peperoni 0
precedente
Sformato di Mais e Peperoni
involtini di peperoni al tonno e caprino 0
prossimo
Involtini di Peperoni al Tonno e Caprino

Aggiungi il Tuo Commento