Torta Pasqualina

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredienti

Modifica Porzioni:
500 g Farina 00
210 g Acqua tiepida
50 g + per spennellare Olio extravergine di oliva
500 g Ricotta pesata già scolata
1 kg Bieta (bietola) da pulire
4 Uova
50 g Parmigiano
Maggiorana
Sale
Pepe nero

Informazioni nutrizionali

473,64 kcal
Calorie
21,44 g
Grassi
20,31 g
Proteine

Torta Pasqualina

Cucina:
  • 2 ore 30 min.
  • Porzioni 8
  • Media

Ingredienti

Indicazioni

Condividi

La torta pasqualina è una specialità genovese che si è diffusa in tutta la penisola grazie alla sua bontà e alla sua capacità di celebrare la primavera e la rinascita. Infatti, nel ripieno ci sono tutti gli ingredienti utili a questo scopo: le erbe fresche quali la bieta e la maggiorana, le uova e il formaggio fresco. Secondo la tradizione si dovrebbe utilizzare la prescinsêua, un formaggio fresco genovese dal sapore leggermente acidulo. Poiché è difficile reperirlo fuori dal territorio viene spesso sostituito con la ricotta.

Il ripieno viene racchiuso in uno scrigno di sfoglie sovrapposte a base di farina, acqua e olio di oliva. In passato si facevano fino a 33 sfoglie tirate sottilmente e disposte una sopra l’altra. Nella mia ricetta sono state ridotte ad un numero più ragionevole di 8 sfoglie, per dare alla torta l’effetto sfogliato ma senza esagerare. Esattamente, si tratta di 4 sfoglie per la base su cui disporre il ripieno e 4 sfoglie per la copertura.

La difficoltà principale di questa ricetta consiste proprio nel tirare le sfoglie sottilmente. Per rendere il compito più facile, potete aiutarvi con dei fogli di carta forno, per tirare ancora più sottilmente la sfoglia e spostare la sfoglia sopra lo stampo senza rischiare di spezzarla.  Una volta richiusi i bordi, non resta che infornarla e cuocerla fino a doratura.

La torta pasqualina è ideale per arricchire gli antipasti del pranzo di Pasqua o la colazione di Pasqua. Ottima anche da portare nel cestino del pic nic di Pasquetta, così come la pizza di Pasqua al formaggio.

Passaggi

1
Fatto

Per realizzare la torta pasqualina, come prima cosa prendete la bieta, togliete le coste e lavate bene le foglie. Arrotolate alcune foglie e tagliatele sottilmente. Proseguite con le altre foglie fino a terminarle e mettetele a lessare con un po' di sale. Quando sono diventate morbide, scolatele, fatele freddare, spremete molto bene tutta l'acqua presente e mettete la verdura in una ciotola.

2
Fatto

Impastate la farina con l'acqua tiepida e l'olio di oliva: lavorate il tutto fino ad ottenere una pasta morbida ma consistente. Coprite con pellicola e fate riposare fuori dal frigo per una mezz'ora.

3
Fatto

Prendete la ricotta, eliminate tutto il siero ponendola sopra un colino ricoperto da un canovaccio con un peso al di sopra per far scolare tutto il liquido. Dopodiché disponetela nella ciotola insieme alla bieta, al parmigiano e ad una bella manciata di maggiorana tritata. Aggiustate di sale e pepe.

4
Fatto

Ungete uno stampo preferibilmente in alluminio svasato con una base di 20 cm di diametro e alto 4 cm. Riprendete l'impasto e togliete 100 g dal totale. Disponete un po' di farina sul piano di lavoro e con il mattarello tirate una sfoglia sottilissima. Per facilitarvi il compito, potete utilizzare due fogli di carta forno, che vi aiuteranno anche a maneggiare le sfoglie. Una volta che la sfoglia è stata tirata, spennellatela con l'olio di oliva e poi rigiratela sopra l'altro foglio e spennellate anche l'altro lato. Disponete la sfoglia con l'aiuto della carta forno sopra lo stampo in modo da ricoprire bene i bordi e farla sbordare leggermente.

5
Fatto

Proseguite prendendo altri 100 g di impasto per 4 volte per avere 4 sfoglie da sistemare sopra lo stampo e ogni volta ungete entrambi i lati con olio di oliva.

6
Fatto

Disponete il ripieno sopra le 4 sfoglie e create dei nidi per le uova. Rompete un uovo in una ciotolina e poi fatelo scendere nel nido che avete creato all'interno del ripieno. Non disponete le uova troppo vicine al bordo, perché potrebbero rompersi quando dovrete ripiegare il bordo.

7
Fatto

Con l'impasto restante create altre 4 sfoglie, questa volta di 90 g. l'una, che spennellerete con l'olio e disporrete una sopra l'altra per richiudere la torta. Bucherellate le sfoglie prima di disporle sopra il ripieno, per non rischiare di rompere i tuorli.

8
Fatto

Ripiegate i bordi verso l'interno, se volete, potete utilizzare questo motivo ondulato e, per realizzarlo, visitate la ricetta della apple pie, dove trovate tutta la spiegazione. Cuocete nello scomparto medio basso in forno statico preriscaldato a 180° fino a doratura (circa 50 minuti). Lasciatela intiepidire, sformatela e servite.

Vania

pinza triestina 00
precedente
Pinza Triestina
mini quiche con asparagi e uova di quaglia 0 jpg
prossimo
Mini Quiche con Asparagi e Uova di Quaglia
pinza triestina 00
precedente
Pinza Triestina
mini quiche con asparagi e uova di quaglia 0 jpg
prossimo
Mini Quiche con Asparagi e Uova di Quaglia

Aggiungi il Tuo Commento