0 0
Friselle

Condividilo sul tuo social network:

Oppure puoi semplicemente copiare e condividere questo url

Ingredienti

Modifica Porzioni
250 g Farina di grano duro
375 g Farina 0
350 g Acqua
12 g Lievito di birra
Sale

Informazioni nutrizionali

170,17 kcal
Calorie
0,90 g
Grassi
6,21 g
Proteine

Friselle

Caratteristiche
  • Senza Uova
  • Vegana
Cucina:
  • 2 ore+la lievitazione
  • Porzioni 12
  • Media

Ingredienti

Indicazioni

Condividi

Le friselle sono dei grandi taralli cotti in forno, dalla consistenza dura ma fragrante. A base di semola di grano duro, acqua e lievito, i taralli vengono tagliati a metà e ripassati in forno per farli biscottare. La parte tagliata assume una tipica superficie porosa e rustica e quindi predisposta ad accogliere il condimento, mentre l’altro lato rimane più liscio.

Le friselle sono tipiche del Sud Italia, nello specifico nascono in Puglia ma sono molto diffuse anche in Campania, Basilicata e Calabria, cambiando nome in base al dialetto locale. Nascono dall’esigenza di trasportarle e conservarle a lungo. I marinai ne facevano scorta per averle sempre disponibili nei lunghi viaggi in cui rimanevano lontani da casa e al momento di consumarle, le ammorbidivano con acqua di mare.

Ancora oggi, al momento di servirle, si devono “sponsare”, ovvero inumidire con acqua per ammorbidirle, prima di condirle a piacere. Ancora prima di bagnarle, si possono strofinare con uno spicchio di aglio.  Poi, una volta inumidite si condiscono con pomodori, l’olio di oliva, origano e sale, a cui si possono aggiungere a seconda dei gusti e delle stagioni tonno, mozzarella, alici, frutti di mare ecc…

Le friselle possono essere servite come antipasto o diventare uno sfizioso piatto unico, specie se condite con tonno, mozzarella o frutti di mare. Si adattano a diverse situazioni ed esigenze, anche a seconda della loro grandezza e di come vengono condite. Soprattutto in estate sono un alimento leggero e fresco, perfetto da mettere in tavola, essendo povero di grassi. Ideali per buffet e cene all’aperto per picnic al mare o in montagna.

 

Passaggi

1
Fatto

Per preparare le friselle impastate a mano o con la planetaria le due farine con il lievito sciolto nell'acqua. Aggiungete il sale e continuate ad impastare per 10-15 minuti fino a renderlo ben incordato. Mettete l'impasto in una ciotola, coprite con la pellicola e fate lievitare fino a raddoppio del volume.

2
Fatto

Togliete, la pellicola, riprendete l'impasto e dividetelo in palline da 80 g l'una.

3
Fatto

Disponete 4 palline per volta su una leccarda da forno.

4
Fatto

Lavorate ogni pallina per formare una ciambella. Fate lievitare le ciambelle ancora 1 o 2 ore: dovranno raddoppiare di volume e risultare belle gonfie.

5
Fatto

A questo punto accendete il forno a 200 °C e fate cuocere le ciambelle per circa 10 minuti.
Sfornate le ciambelle e cuocete una prima volta anche le altre, prima di abbassare il forno a 180 °C.

6
Fatto

Tagliate i taralli quando sono ancora tiepidi con un coltello ben affilato orizzontalmente e disponete le friselle con il lato tagliato verso l'alto. Cuocete altri 20-25 minuti fino ad ottenere delle friselle dorate ben asciutte e croccanti. Con questa ricetta otterrete 24 friselle. 

7
Fatto

Tagliate 4-5 pomodorini per ogni frisella, conditeli con sale, olio e origano. Al momento di servire, passate uno spicchio d'aglio sulla superficie delle friselle, bagnatele con due cucchiai di acqua o con l'acqua rilasciata dai pomodori e cospargetele con i pomodorini conditi precedentemente.

Vania

pesche dolci 0
precedente
Pesche Dolci
cipolle caramellate 0
successivo
Cipolle Caramellate
pesche dolci 0
precedente
Pesche Dolci
cipolle caramellate 0
successivo
Cipolle Caramellate

Aggiungi il Tuo Commento