0 0
Baci di Dama

Condividilo sul tuo social network:

Oppure puoi semplicemente copiare e condividere questo url

Ingredienti

Modifica Porzioni
150 g Farina
150 g Nocciole spellate
150 g Burro
110 g Zucchero semolato
100 g Cioccolato fondente
5 g Lievito istantaneo
Sale

Informazioni nutrizionali

440,28
Calorie
31,18 g
Grassi
5,40 g
Proteine

Baci di Dama

Cucina:
  • 65 min
  • Porzioni 8
  • Facile

Ingredienti

Indicazioni

Condividi

I baci di dama sono una specialità della cucina piemontese. Questi pasticcini golosi sono costituiti da due piccole semisfere unite dal cioccolato, come due labbra sigillate da un dolce bacio. I baci di dama furono realizzati per la prima volta verso la metà del Settecento, ma le indicazioni sull’origine sono controverse. Secondo alcuni, i baci di dama avrebbero avuto origine nella città di Tortona. Secondo altri furono creati nel 1852 da un cuoco che lavorava per la famiglia Savoia, su richiesta del re Vittorio Emanuele II, che voleva provare un nuovo dolce. Sicuramente hanno resistito alla prova del tempo grazie alla loro bontà, che viene esaltata se serviti con un buon caffè espresso. 

Passaggi

1
Fatto

Per preparare i baci di dama cominciate con il tostare le nocciole in forno. Lasciate raffreddare e macinatele finemente.

2
Fatto

Mescolate il burro con lo zucchero, il sale e il lievito fino a ottenere un composto spumoso.

3
Fatto

Aggiungete poco a poco la farina e le nocciole tritate e lavorate l'impasto fino a renderlo liscio. Riponete l'impasto in frigorifero per almeno 30 minuti.

4
Fatto

Riprendete l'impasto e formate delle palline piccole e uniformi di circa 7 g.

5
Fatto

Posizionate le palline di pasta su una teglia rivestita di carta da forno. Mettete la teglia in frigo per altri 30 minuti. Infornate in forno preriscaldato a 150 ° per circa 15 minuti e poi fate raffreddare.

6
Fatto

Sciogliete il cioccolato fondente a bagnomaria. Con l'aiuto di un cucchiaino farcite la parte piatta della semisfera con il cioccolato e accoppiate due semisfere. Lasciate raffreddare bene.

Vania

precedente
Polpettine di Tonno e Ricotta
successivo
Brodo Vegetale
precedente
Polpettine di Tonno e Ricotta
successivo
Brodo Vegetale

Aggiungi il Tuo Commento